Come Riconoscere le Maglie di Buona Qualità

Come riconoscere le maglie di buona qualità???

Ciao sono Rocco,

sono un magliaio da 20 anni e per le mie mani sono passate tantissime maglie di tutte le qualità. Nel mio maglificio ho realizzato modelli per le più grandi firme italiane imparando i migliori metodi per ottenere da una maglia il massimo della vestibilità e del comfort.

Ho deciso di condividere con te la mia esperienza sintetizzandola in questi 3 punti per essere in grado di riconoscere le maglie di buona qualità:

riconoscere le maglie di buona qualità - calature1- Una caratteristica fondamentale per distinguere un capo di alta qualità da un capo di bassa qualità sono le CALATURE: le calature è un tipo di lavorazione che sviluppa un telo sagomato seguendo le linee del corpo (fronte, retro o manica) , il telo in questione quindi non viene tagliato per dargli una forma. Una maglia calata è quindi una maglia che si adatta al corpo offrendo una vestibilità decisamente superiore ad un capo tagliato. (PIC.1)

 

 

2 – Taglia e Cuci VS Rimaglio:

Le maglie sono confezionate principalmente in 2 modi:

riconoscere le maglie di buona quailità - rimaglio

– Taglia e Cuci: la cucitura utilizzata per assemblare un capo precedentemente tagliato. Questo tipo di cucitura è molto versatile e veloce ma presenta l’inconveniente di creare un cordone che risulta molto fastidioso specialmente sul collo e sotto il braccio. E’ importante evidenziare che il taglio interrompe il verso della maglia e quindi riduce la vestibilità. (PIC.3)

  – Rimaglio: la cucitura a rimaglio invece segue il bordo della maglia perfettamente, infatti è un lavoro artigianale che può essere eseguito solo manualmente da personale qualificato. Questo tipo di cucitura non si può applicare su capi tagliati ma solo su capi calati (vedi punto 1) e non presenta fastidiosi cordoni. Inoltre la cucitura viene effettuata usando lo stesso filo della maglia (PIC.2).  Ecco come funziona la rimaglio (video):

3 – Fondo Maglia: Per fondo maglia si intende la parte inferiore della maglia. Nel gergo tecnico viene chiamata in molti modi: balza, fondo, elastico, ecc. Per riconoscere una maglia di buona qualità, un sistema semplice è quello di allargare al massimo il fondo (senza strappare o forzare) e verificare che la maglia ritorni nella dimensione originale senza slabbrarsi. Questo procedimento ti permetterà di avere quella tranquillità che nell’uso quotidiano la maglia indossata non si deformerà e manterrà nel tempo la vestibilità di quando acquistata (PIC.4).
riconoscere le maglie di buona qualità - balza
Approfondimenti in: Il lavoro nel Maglificio
Sta arrivando la stagione invernale, adesso siete pronti per acquistare le vostre maglie!!!
Buoni acquisti!!
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *